“40 anni, cambio vita”. La scelta di un architetto ceramista di diventare artigiano del legno

il tarlo
“Basta con due lavori, da domani cambio vita”. Deve avere pensato più o meno così, Andrea Poli, quando ha compiuto 40 anni. Laureato in Architettura, di Monza, dopo l’università ha avviato un laboratorio di ceramica, sbarcando il lunario con lavori secondari. Artigiano del legno appassionato e dedito, però, allo scoccare dei 40, ha lasciato laboratorio e lavoretti per dedicarsi completamente al legno, prendendo in mano le redini dell’Associazione Il Tarlo aperta con due amici nel maggio 2012. continua a leggere…

Diventa fashion designer dopo la laurea in Architettura. “Niente ferie per tre anni, ma ora con il mio lavoro artigiano ci vivo e sono felice”

by alis

La storia di Alessandra Navetta, 30enne di Forlì, è quella di chi, dopo la laurea, faticando a trovare un lavoro soddisfacente, ha pensato di coltivare la passione della moda. E l’ha fatto così bene da riuscire, nell’arco di tre anni, a viverci. Laureata in Architettura, si è sempre sentita più creativa che “tecnica” e ha deciso di puntare su questo, coniugando la creatività con il taglio e il cucito aprendo By Alis, un’attività di fashion design. Capi veloci da creare, a buon mercato, e che stanno bene addosso. E l’approccio? Empirico, di quelli che si imparano ogni giorno sul campo. continua a leggere…

“Mi sento meglio con in mano un martello piuttosto che un mouse”. L’architetto che arreda con il metallo e tiene corsi di saldatura


alessandromason

Alessandro Mason è figlio di un fabbro e di una sarta e, anche se oggi è architetto, porta nei geni la voglia di sporcarsi le mani, la dedizione per i mestieri manuali, l’inclinazione a lavorare dietro un bancone, in un’officina, piuttosto che in uno studio. Alessandro, 30 anni e una vita divisa tra Treviso e Milano, dove si è laureato in Architettura del Paesaggio al Politecnico, più che architetto si sente artigiano, e ora è da 4 anni che realizza a Treviso, nell’officina paterna, Gisto, pezzi d’arredamento esclusivi e unici, paraventi di lamiera, tavoli, oggetti in ottone e, da poco gioielli. A questi affianca installazioni e sculture metalliche che si integrano con il paesaggio, e che lui definisce “i miei sogni”: sono queste a renderlo a tutti gli effetti un artigiano-artista, sognatore ma concreto allo stesso tempo. continua a leggere…

Dalla facoltà di Architettura alle ceramiche artigianali. Quando un hobby diventa un lavoro

chiararaccanello

La sua bottega si chiama Il Pesce Rosso, e già il nome parla di lei, Chiara Raccanello, 39enne di Bassano del Grappa (Vicenza). Laureata in Architettura, Chiara ha l’anima divisa tra l’amore per l’acqua e il nuoto e quello per l’argilla rossa, che lavora realizzando oggetti artistici in ceramica. Chiara ha aperto il suo laboratorio subito dopo la laurea, 11 anni fa, e alla lavorazione della ceramica si dedicava già a 21 anni, durante il periodo dell’università, una passione diventata presto lavoro. continua a leggere…

Due fratelli architetti alla guida della pelletteria di famiglia “Mastro Geppetto non esiste più, bisogna essere smart e tecnologici”

pinettifotook

In questo post vi proponiamo la storia di due fratelli, Lorenzo e Andrea Pinetti (33 e 34 anni) che, dopo la laurea in Architettura, hanno deciso di prendere in mano le redini dell’azienda di famiglia, che produce prodotti di pelletteria a Bergamo dal 1983. Abbiamo voluto puntare l’attenzione sul ruolo che una laurea può giocare oggi per un giovane che voglia fare l’artigiano/imprenditore dando nuova linfa a un’azienda a conduzione famigliare. E Lorenzo ci ha dato anche consigli interessanti per chi, una propria attività artigiana, sta proprio pensando di avviarla. continua a leggere…

Cerca

ELISA DI BATTISTA

Giornalista, mi occupo di mondo del lavoro. Mi interesso di social network, comunicazione e marketing digitale. Se vuoi saperne di più clicca su Chi-sono

Diventa Guest Blogger

Vuoi scrivere per LaureatiArtigiani?
Proponi il tuo guest post.

SEGUICI