Consigli utili per facilitare la gestione delle vendite online

Se si vuole aprire un negozio di e-commerce ma non si hanno le idee chiare su come gestire le vendite o se lo scopo è quello di migliorare le prestazioni di un’attività già esistente, si consiglia di continuare a leggere quest’articolo.

Come gestire un’attività di vendita online

In un sistema di vendita e-commerce è bene focalizzare l’interesse sull’utente, cercando di individuare e rispondere al meglio alle sue esigenze, ma soprattutto fare in modo che ritenga il negozio affidabile e sicuro per il suo ordine.

Essere in grado di garantire al cliente di ricevere il prodotto acquistato in tempi non troppo lunghi e in perfetto stato è uno degli aspetti principali, se non si verifica almeno uno degli stessi al cliente deve essere data la possibilità di poterlo restituire.

I punti da tenere in considerazione sono:

  • Gestire il settore logistica
  • Gestire il settore magazzino

Vediamo nel dettaglio in cosa consistono.

Gestione magazzino per facilitare le vendite online

Il magazzino deve essere gestito tenendo sotto controllo tutti gli aspetti dell’attività di vendita, ovvero:

  • Individuare la disposizione ottimale dei prodotti che si trovano in magazzino e essere continuamente aggiornati sulla quantità di merce disponibile
  • Scegliere se seguire anche il piano logistico o farne capo a società specializzate del settore
  • Avere a disposizione uno spazio fisico dove disporre la merce.

Facilitare le vendita online ottimizzando la gestione di magazzino

Il metodo principale, con cui una società gestisce il magazzino riguarda il proprio catalogo dei prodotti, tenendo conto di tre aspetti:

  • Ordini
  • Stoccaggio
  • Vendita

Riuscire ad ottenere una funzionale gestione del magazzino permette di poter controllare in maniera ottimale l’inventario e sapere in maniera corretta:

  • Quando si è sotto scorta, rischiando di portare avanti ordini di merce di cui non si è più provvisti
  • Non si è occorrenti se sono presenti prodotti in quantità eccessive facendo lievitare in tal modo le spese di magazzino
  • Rendere chiara la situazione costante della quantità di prodotti; in un’attività di e-commerce infatti, più si va avanti è maggiore è la difficoltà di riuscire a gestire il magazzino e il relativo catalogo della merce in vendita.

Ecco alcuni consigli per riuscire a gestire al meglio l’inventario dei negozi online e rendere facilitato il sistema della gestione delle vendite.

Facilitare le vendite online ottimizzando la gestione dell’inventario

Analisi ABC

Prevede la divisione dei prodotti in tre diverse categorie; A, B, C.

La categoria A comprende i prodotti che offrono ben l’80% dell’entrata totale, la B quelli che ne garantiscono il 15% e per finire nel gruppo C viene inserita la merce che ne permette solo il 5%.

Dividendo in questo modo l’inventario è possibile individuare la merce che influenza di più la propria attività.

Analisi FiFo-First in First out

Questo metodo è ideale per le aziende che vendono prodotti con una deperibilità veloce e i generi alimentari, con lo scopo quindi di liberare il magazzino dai prodotti che rischiano di causare perdite.

Analisi Par Levels

Qust’analisi consiste nell’assegnare una quantità standard ad ogni prodotto, se questa scende al di sotto del minimo stabilito bisogna che il prodotto venga ordinato nuovamente.

La quantità disponibile deve essere costantemente riassortita in maniera da assicurare che siano sempre in linea con la relativa domanda da parte dei clienti.

Raccomandazioni finali

Iniziare un’attività di vendita online richiede impegno e grande spirito di organizzazione.
A tal proposito si consiglia di consultare il seguente link di riferimento: https://www.telnetd ata.it/datasell/
Qui è possibile mediante l’App Data Sell di conoscere in modo completo i vari sistemi che interessano non solo le gestione delle vendite online, ma anche tutto ciò che riguarda le fatture attive e passive, spedizioni e la gestione del magazzino.
Un aiuto concreto soprattutto per chi ha diversi siti online di marketplace.

 

Lascia un commento