Quando il riciclo diventa artigianato: la magia di Sara, che trasforma materiali di recupero e aiuta l’ambiente

Malice's Craftland sara lagonigro

Sciarpe, foulard, collane, orecchini, bracciali, borse: questi, insieme a tanti altri oggetti, prendono forma grazie alle abili mani di Sara Lagonigro, alias Malice’s Craftland, nata nel 1981 e tuttora residente a Foggia. Una laurea in Antropologia Culturale, un corso di grafica pubblicitaria e una grande passione per l’arte del riciclo e l’utilizzo di materiali di recupero caratterizzano il percorso lavorativo di una ragazza coraggiosa, creativa e soprattutto animata da una autentica passione: quella per l’artigianato.
(altro…)

Felicità è aprire una bottega e ridare vita agli oggetti usati. Parola di giovane architetto

archintutto

Mi sta capitando sempre più spesso d’incontrare giovani laureati sensibili al tema del riuso, della trasformazione di materiali e vecchi oggetti, spesso laureati in materie ambientali, oppure in Architettura. Complici, sicuramente, un’attenzione al riciclo e all’ambiente e uno spiccato senso estetico. E così è stato anche per Serena Simoncini, 33enne di Fano, architetto dal 2005 e artigiana da un annetto. L’abbiamo conosciuta al Macef di Milano, dove esponeva i suoi oggetti: ventilatori trasformati in lampadari; valige in poltrone; rubinetti in lampade da tavolo. La sua attività, che cura insieme al marito Denis, ex pescatore, si chiama Archintutto, laboratorio artigianale di eco-design. continua a leggere…

Riciclo creativo: da educatrice ambientale ad artigiana di gioielli non convenzionali

Tatiana Stoppa Artedì

I cd che non si ascoltano più, i pastelli rimasti nell’astuccio dai tempi della scuola, i floppy disk che ormai non ricordiamo più di avere, le bottiglie di plastica vuote. A tutti questi e a molti altri materiali, Tatiana Stoppa, 38enne della provincia di Milano, regala nuova vita. Tatiana è sempre stata sensibile ai temi dell’ambiente, e appassionarsi a tutto ciò che ha a che fare con riciclo e riuso è stato (è il caso di dirlo)… naturale. Sì, perché da educatrice ambientale è diventata artigiana e ora produce gioielli non convenzionali con materiali di riutilizzo e naturali: dalla gomma alle matite usate, passando per dvd, bottoni, camere d’aria, metalli e terre. Lavora in uno spazio condiviso, quello di Made in Mage a Sesto San Giovanni (ex area Falck), gomito a gomito con tanti altri artigiani come lei. continua a leggere…

Cerca

ELISA DI BATTISTA

Giornalista, mi occupo di mondo del lavoro. Mi interesso di social network, comunicazione e marketing digitale. Se vuoi saperne di più clicca su Chi-sono

Newsletter

*Campi obbligatori

Iscrivendoti accetti l'informativa sul trattamento dei dati personali

Diventa Guest Blogger

Vuoi scrivere per LaureatiArtigiani?
Proponi il tuo guest post.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi