Le scarpe su misura di Olivia, l’artigiana che progetta le calzature sulla personalità del cliente

olivia monteforte artigiana scarpeLa sua bottega è un po’ come un caffè filosofico, le forme delle calzature che crea portano il nome dei suoi clienti. Quando racconta il proprio percorso, Olivia Monteforte – 34enne di Pesaro con una laurea magistrale in Filosofia e artigiana e designer di scarpe su misura – trasmette quella magia che solo chi ama il proprio lavoro sa comunicare. Quel mix di trasporto e consapevolezza che è parte di chi ha sentito il bisogno di avvicinarsi proprio a quel determinato mestiere, come si trattasse di un’urgenza, e ne conosce la fatica e la soddisfazione. D’altronde, la passione per le scarpe su misura, per Olivia, è nata da un’esigenza personale. continua a leggere

“Come sto innovando il calzaturificio di mio padre”. Dopo la laurea in Economia, tra manualità, nuovi processi e la Rete per farsi conoscere

fausto ripani
Avrebbe potuto scegliere di lavorare in banca o in una multinazionale. Avviare una start up o cercare un impiego all’estero. E invece Andrea Ripani, 29enne di Montegranaro (Fermo), dopo la laurea magistrale in Economia e Management all’Università politecnica delle Marche di ad Ancona, ha deciso di fare il calzolaio, affiancando il padre nel calzaturificio Fausto Ripani (dal nome paterno) attiva dal 1978. continua a leggere…

Aprire un calzaturificio. Psicologa stanca del precariato inizia a produrre scarpe su misura.Oggi ha tre dipendenti

tacchiaspillo carolina cuomo
Questa è la storia di chi, di fronte a un precariato troppo duraturo, ha deciso di imboccare un’altra strada. E l’ha fatto puntando sulla manualità creativa e sull’artigianato, scegliendo il mestiere di shoes designer. Ebbene sì, Carolina Cuomo, classe 1978, è psicologa dal 2003, ma dopo 10 anni di contratti a termine e lavori gratuiti o sottopagati, ha avviato da zero un calzaturificio artigianale a Sirignano (Avellino), che si chiama Tacchi a Spillo e che oggi conta, oltre a lei, tre dipendenti. continua a leggere…

L’ingegnere che fa il calzolaio: “Ho rubato il mestiere a mio nonno guardandolo lavorare, ora è il mio futuro”

sergiodellaglio

Il suo percorso è sicuramente atipico, di quelli che non ti aspetteresti. Lui si chiama Sergio Dell’Aglio, ha 28 anni e, a pochissimi mesi dalla laurea in Ingegneria Ambientale, ha deciso di aprire una calzoleria, coronando il suo sogno di sempre e proseguendo la tradizione. E così, ai primi di gennaio, ha riaperto La Celere, storica bottega nel cuore di Casalmaggiore (Cremona), recuperando la tradizione di famiglia: erano infatti calzolai sia il nonno che il trisnonno. continua a leggere…

Cerca

ELISA DI BATTISTA

Giornalista, mi occupo di mondo del lavoro. Mi interesso di social network, comunicazione e marketing digitale. Se vuoi saperne di più clicca su Chi-sono

Diventa Guest Blogger

Vuoi scrivere per LaureatiArtigiani?
Proponi il tuo guest post.

SEGUICI